Un’altra cosa eccezionalmente stolta l’ho fatta quando ho comperato il nuovo minimouse.

Dovete sapere che da un bel po’ di tempo usavo a rotta di collo il mio vecchio minimouse, che ad onor del vero era molto meno mini di questo qui. Niente, lo usavo così tanto, con fierezza,  gusto e satisfazione, che ad un certo punto si è consumato, come capita a tutte le cose mortali, come il ferro che se sta fermo arrugginisce e se lo usi si consuma e via discorrendo.

Allora, visto che il primo minimouse della mia vita mi aveva accompagnato così bene nelle mie scorribande scudettistiche e giù di lì, io per prima cosa, da essere medio e mediocre quale sono, ho pensato di sostituirlo.

0000230_300E cosa comperare, quando si rompe un minimouse, se non un altro minimouse!?

E qui casca l’asino! Avrei dovuto finalmente metacomunicare con me stesso, e domandarmi la ragione recondita dell’esistenza del primo minimouse, quello super potente e via discorrendo. La ragione recondita è presto detta: nessuna! Non c’era nessuna ragione plausibile per la quale avrei dovuto avere, non dico il secondo minimouse, ma addirittura il primo! Semplicemente ho sostituito un bene con un altro omologo, senza domandarmi se un mouse normale non sarebbe stato più comodo.

La risposta era sì, un mouse normale sarebbe stato eccezionalmente più comodo.

La finiremo di essere stolti solamente da morti, presumo.

Annunci