– Ora faccia un attimo attenzione. Sessuologo dei polli. Siccome le galline hanno un valore commerciale  brevi intervistemolto più alto dei maschi, dei galli, a quanto pare è fondamentale stabilire il sesso di un pulcino appena uscito dall'uovo. Per sapere se è il caso di spendere o meno il capitale per allevarlo, capisce. Un gallo non vale praticamente niente, a quanto pare, sul mercato. Le caratteristiche sessuali di un pulcino appena uscito dall'uovo, però sono tutte all'interno, ed è impossibile dire a occhio nudo se un dato pulcino è gallina o gallo. Almeno, questo è quello che mi hanno raccontato. Un sessuologo dei polli professionista, però, lo capisce lo stesso. Il sesso. È in grado di passare in rassegna una nidiata di pulcini appena usciti dall'uovo, di esaminarli uno alla volta usando soltanto gli occhi, e di dire al pollicoltore quali pulcini tenere e quali sono galli. I galli bisogna lasciarli morire. «Gallina, gallina, gallo, gallo, gallina» eccetera eccetera eccetera. Questo in Australia, a quanto pare. La professione. E quasi sempre hanno ragione. Ci azzeccano. Stabilito che il volatile è una gallina viene allevato per diventare gallina e risultare un investimento per il pollicoltore. La cosa che il sessuologo dei polli non è in grado di fare, però, è spiegare come fa a saperlo. Il sesso. A quanto pare spesso si tratta di una professione patrilineare, tramandata di padre in figlio. Australia, Nuova Zelanda. Mettetegli in mano un pulcino appena nato, un giovane gallo diciamo, e chiedetegli come fa a dire che è un gallo, e il sessuologo dei polli professionista a quanto pare scuoterà le spalle dicendo: «A me sembra un gallo». Aggiungendo sicuramente «compare», là dove io o lei aggiungeremmo «amico mio» o «signore».
 

(David Foster Wallace, Brevi interviste con uomini schifosi)

Annunci