Raccontai a Simple Ranger di come il successo dell'allevamento di pecore dei Nunn, e in più la devozione della quasibella Glory Joy, avevano suscitato l'ira e l'invidia dell'antichissimo, eremiticamente solitario, nonché maligno e malevolente T. Rex Minogue, mogul degli ovini di Minogue, Oklahoma, e inoltre produttore del whisky di patata dolce, illegale e chimicamente instabile, che rendeva appannati e politicamente inattivi i nativi americani dell'adiacente riserva, e di come, in seguito alla spettacolare crescita dell'azienda ovina dei Nunn per merito dell'energia e della laurea in agricoltura di Chuck Junior, che stava, vi ricordo, spupazzandosi la signorina che T. Rex aveva sempre voluto spupazzare da quando lei aveva dodici anni, di come alla luce di tutto questo è comprensibile che T. Rex Minogue abbia tentato ripetutamente, e con vigore superiore alla media, di acquisire per via finanziaria, di accaparrarsi per vie legali, e infine di conquistarsi con la violenza l'azienda ovina dei Nunn togliendola a Chuck Nunn Junior; di come Nunn era rispettivamente troppo ricco di petrolio, troppo bene istruito e accorto e troppo formidabile in campo marziale perché uno qualunque di quei tentativi desse frutto; di come Nunn prendeva tutte le porcate di Minogue con buon umore, perfino i barattoli di vetro infiocchettati pieni di liquore di patata dolce di cui T. Rex Minogue continuava a fare omaggio a Glory Joy, ciascuno corredato di biglietto con la dicitura DICHIARAZIONE DI FORMALE CORTEGGIAMENTO, tutto con grande humour e superiorità, finché un bel giorno T. Rex, uomo assolutamente allergico a qualunque distanza fra se stesso e quello che voleva (almeno qui in questa città che il suo papà aveva costruito prima di essere ferito a morte da un gruppo di nativi americani politicamente attivi), finché T. Rex non organizzò che suo fratello minore leggermente meno antico, V.V. Minogue – un innocuo, benché non incurabilmente alcolizzato, bracciante e poeta (scriveva roba in rima, mi dicono) che era sotto il giogo della dipendenza dalla ricetta segreta di T. Rex a base di patata dolce, spiegai al Ranger – che V.V. e due giganteschi marchiatori di vacche, ragazzoni venuti da fuori, da Enid (sì, gli autori delle azioni di bloccaggio al clou della finale di campionato statale di football del '66), facessero esplodere tramite dinamite una enorme e massiccia porzione del pascolo infestato di pecore del ranch di Chuck Nunn Junior; di come dunque il pascolo fu effettivamente dinamitato da V.V. e dai ragazzoni geologici di Enid; e di come per un intero nauseante pomeriggio, fanno due anni il giorno dell'Ascensione, su Minogue, Oklahoma, piovvero pecore in diverse percentuali.

(David Foster Wallace, La ragazza dai capelli strani)

Annunci