Che cos’è che subentra in un essere umano quando incontra e scontra un altro essere umano? Che cosa c’è nel principio del principio della conoscenza? Avete presente un po’ la sindrome dell’ascensore? Siete lì insieme a degli sconosciuti o presunti tali e vi sentite in qualche modo strani, diversi dal solito. Molto spesso si emettono dei rumorini, come degli ehm, a rompere l’imbarazzo del silenzio. Peggio ancora, molto spesso, si fanno oziose considerazioni sul tempo metereologico, o sul malcostume dilagante, o sulle tasse sempre troppo stringenti.
E’ che prende forma qualcosa di antico, quando un essere umano è di fronte ad un essere umano. Un qualcosa che la cultura e il progresso non possono mitigare. Una specie di antico richiamo, di antropologico filo che ci unisce a quei barbuti delle caverne che speravano con qualche fuoco di tenere lontane le fiere feroci.

Oggi per esempio mi sono accinto ad una camminatina sul lungomare e vedendo un uomo imbacuccato da corridore, mi son permesso di chiederli indicazioni su quali posti siano più sicuri, la sera, per fare due passi a ritmo di vita. E la magia è quella che un essere umano, di fronte ad un altro essere umano, non si comporta come mero strumento informativo, ma si comporta proprio come essere umano. Così sono emersi i nostri vicendevoli passati e presenti, ovviamente condensati nell’arco di qualche minuto. Ciccio ha allungato lo stretching per potermi dire tante cose, come della sua recente operazione al cuore, o come la passione per la medicina. La piega inaspettata che hanno preso gli eventi, da aspirante geologo a dirigente delle ferrovie. Io gli ho detto che cosa ci stia facendo qui, che cosa ci voglia fare qui, che conosco Guido, suo ex compagno a calcio. Abbiamo anche detto quelle cose da sindrome dell’ascensore, del resto è così che funziona.
E alla fine dello stretching lungo, in quel suo ciao anche da lontano, protetto da un guanto di lana scura, c’era dentro un po’ di tutto. Ed io ho proseguito così, camminando piano, con dentro tutto quel rovello di echi primordiali che viene mosso da un essere umano quando lo incontri. Quando ti incontra.

Annunci