Era il 1994 quando Lorenzo Cherubini cantava che via si va via si va si va via. La Juve aveva appena affidato la guida sportiva a Big Luciano, che per prima cosa aveva fregato alla Roma Paulo Sousa e Ciro Ferrara. Alla fine di quel primo anno di Lippi, la Juve avrebbe poi vinto lo scudetto, il primo da quando la guardavo io e si sarebbe privata e mi avrebbe privato per sempre di Roberto Baggio. Io avrei tolto dalle pareti un bel po’ di poster perdenti ed avrei potuto metterne un bel po’ di vincenti. Ma non erano belli uguale. Nel 1994 erano anche passati due anni dal 1992 delle mani pulite, sicché a Qualcuno parve ormai opportuno scendere in campo e farsi un po’ giustizia da solo.
Ma non è questo il punto. Il punto è che io ero alle medie, con tutto un futuro da decidere a mo’ di aruspico. Avrei fatto informatica: in un paesino di pochissimi giovani, io dopo tutto vivevo in un coaugulo di case dove c’erano ben quattro ragazzi: i primi tre avevano fatto ITIS informatica, visto che "col computer ci potrai lavorare molto". L’ultimo ero io.
E allora via si va via si va si va via e più precisamente in collegio a Piacenza. Si fa quel che si deve fare e per quanto bello, dopo un po’ finisce. Si finisce più precisamente a fare il consulente informatico, aspettando che quelli del servizio civile bussino alla porta. Ma qualcosa resta nel magone e così università. Lettere, ovvio. Mi pare il naturale proseguimento dopo informatica. Poi crisi e poco lavoro. Che se fai scienze delle merendine, si dice, già non trovi quando tirano il lavoro colla fionda, figurarsi se poi c’è crisi.
E così niente. Si cambia tutto. Oramai siamo di strada a Cambiamento. Andare a Rimini a seguire un master nel settore turistico significa confrontarsi con qualcosa che mai ho conosciuto. A parte le materie, pure il mare, il caldo, la grande ressa, la velocità. Diventare uomini forse non è solo quando inizi a mangiare il cioccolato fondente o quando i tuoi spermini ti paiono una risorsa. Diventare uomini è anche quando adatti i sogni ai bi-sogni (che sono sogni due volte o il doppio dei sogni?) e maturo ricalibri il piano di azione, essendo un buono a nulla, capace di tutto.
E allora che cosa vi posso dire? Via si va via si va si va via.
Annunci