Non ci son versi: le canzoni le ascolti bene solo in certi momenti. Del tipo che una magari ti passa sotto gli orecchi per anni, svariate migliaia di volte. E giureresti di non averla mai sentita prima. Stamattina appena alzato, per dire, ho ascoltato questa qui:

Mentre intorno c’è la sera, e vicino a te qualcuno sta parlando di qualcosa, tu respiri la tua vita coi polmoni che si riempiono di Coca Cola. E vorresti che la vita stesse lì per un momento ad aspettare perché tu riprenda fiato, da poter ricominciare magari a bestemmiare (magari a bestemmiare).
M
a la gente ti sta attorno, ti controlla, "devi stare "attento"; non ti puoi permettere certo di volare via col vento: non avrebbe senso.
La realtà ti preme addosso, ce l’hai sopra ce l’hai sotto, ce l’hai tutt’intorno. Tu sei chiuso nel tuo guscio, ma la cosa non potrà durare ancora molto!

…una nave s’avvicina, s’avvicina lentamente, senza fretta:
"è il futuro che ti aspetta, ti conviene uscire adesso, adesso basta!"

(Vasco Rossi, Idea 77)
Annunci