Ve bene, va bene così: 56 e non sentirli. A quell’età era morto suo padre, e non aveva fatto in tempo a vedere il suo unico figlio – che allora pareva tutto perso – su di un palco a parlare a tanti giovani. Canzoni di amore e di pietà per tutte le cose della vita, musiche capaci di far ondeggiare il cuore come i campi di grano accarezzati dal vento. Un mediatore tra l’arte e l’uomo, il più grande poeta della piccola parola.

Un certo William Shakespeare diceva che la terra ha musica per coloro che ascoltano. Vasco non solo ascolta, ma si fa anche tremendamente e dolcemente ascoltare. E noi non la finiremmo mai. Oggi per me è un piccolo Natale.

Annunci