Ho sempre un qual prurito e una certa avversione per le comunicazioni elitarie, dove allusioni e parole sorvolano la testa di molti per approdare all’orecchio di pochi. Mi sia concesso, in questa sede e per la prima ed ultima volta in vita mia, contravvenire alla mia indole ed ai miei gusti.
Dirò allora che talvolta (visto che l’avevo pure scritto sull’erba del vicino, ma me l’hanno bannato) si gode pure un ‘paneto cul furmasgiu’, specie se è onesto, ossia se rappresenta comunque ‘tanta roba’.
Alcune vicende, si capisce, si apprezzano di più quando sono passate. Come quei disegni che si distinguono solo da lontano, chissà!

Annunci