Secondo me non è mica vera quella roba lì della metà della mela, eh? Non è per evitarmi la fatica di una ricerca improba, è proprio che non ci credo. Secondo me non può essere. Mettiamo per esempio. Stai con una che si chiama Adalgisa e che ti piace e che ti fa stare bene perché è paziente e premurosa. Però è un po’ troppo possessiva. Con lei da uno a dieci ci stai bene otto.
O magari sei insieme a Veronica, che è molto bella e molto intelligente, però cambia idea di continuo e questo non lo sopporti; in più delle volte sembra ti consideri poco. Per questa ragione con lei da uno a dieci ci stai bene otto.
Oppure sei insieme ad Anna, che ti piace per quel suo modo d’essere così fantasioso e imprevedibile, per l’innata capacità di saperti prendere per il verso giusto. Però non vanno bene alcune cose in lei, come il suo odio aprioristico per il calcio o il malumore troppo frequente. Da uno a dieci ci stai bene otto.
Insomma, per farla breve (aggiungete tutti i casi che la vostra fantasia o esperienza suggeriscono), per quanto non ne sappia un cazzo di queste cose qui, credo fermamente che persone fra loro molto differenti possano andare bene o male per noi nella medesima misura d’intensità.
Secondo voi la storia com’è?

Annunci