Mi è capitato a volte di pensare al perché noi uomini sentiamo il bisogno di "avere" una donna e dato che mi piace molto riflettere e calcolare e non ho poi tanto da fare e quello che ho da fare non lo faccio, ho avuto anche il tempo di codificare quattro punti per i quali ad un uomo possa riuscire vantaggiosa la presenza di una donna al suo fianco, come si suol dire:

 – sesso (statisticamente è accertato che chi ha un rapporto sentimentale con una donna può procacciarsi il piacere sessuale con meno difficoltà di chi non ce l’ha, nel senso che due se stanno insieme probabilmente considerano anche la possibilità di trombare, di tanto in tanto, no?)

famiglia (alcuni uomini – ogni riferimento a fatti o persone realmente esistenti è puramente casuale – possono non accontentarsi della limitatezza dell’esistenza umana e vorrebbero invece arrivare al disegno più grande, quello fatto dalla storia. Vorrebbero, in buona sostanza, avere una famiglia che superi la loro brevità e che si perpetui nella profondità dei tempi e delle generazioni. Per questi uomini, a meno che non escogitino nuove tecniche di riproduzione, è del tutto consigliabile almeno una donna.)

lavori domestici (checché se ne dica l’emancipazione non si è diffusa ancora – per fortuna – in maniera così capillare, così per i pigri che non sopportano di avere casa in disordine e mai niente di pronto da mangiare una donna servizievole e pacata è quello che ci vuole)

possibilità di stipendio supplementare (oggi i soldi sono importanti, si sa. E uno stipendio in più in casa non guasta. Tanto con la storia dell’emancipazione non le parrà di essere sfruttata, si sentirà, anzi, piuttosto gratificata)

Personalmente ritengo che i vantaggi superino per numero e misura gli svantaggi, dunque algebricamente parlando è conveniente possedere una donna. La fregatura grossa è che quando la vorresti scegliere scopri di essere umano e che quindi a niente valgono quelle giuste e lucide considerazioni matematiche. La trovi troppo intelligente, troppo bella, troppo interessante e tutti quei motivi vengono spazzati. La prassi di nuovo sconfigge la teoria e ti domandi chi mai abbia potuto instillare nell’uomo un sentimento così sconquassante e destabilizzante come l’amore. Ma soprattutto perché.

Annunci